Vi siete mai chiesti perché a tutti piacciono i supereroi? Non sono né i costumi colorati, né i superpoteri, né le imprese eroiche a renderli così popolari… beh ad essere sinceri, forse anche quelli ma il vero punto di forza è la maschera, è il mistero del viso nascosto a rendere l’eroe romantico, perché dietro quelle variopinte e misteriose maschere può celarsi qualsiasi volto. Può esserci il viso di un compagno di banco, dell’uomo che avete salutato la mattina prima di andare a lavoro o del tizio che vi ha ceduto il posto in fila alla cassa del supermercato, oppure potrebbe esserci perfino il vostro di volto dietro quella maschera, perchè il bello è che paradossalmente ognuno di noi potrebbe essere un supereroe ed io credo che uno di questi potrebbe essere ELLE. A lui non interessa essere acclamato dalle folle, a lui basta lanciarci il suo messaggio da supereroe, così come ha fatto nel suo ultimo singolo “Eviteremo le bombe”.

Eviteremo le bombe è l’ultimo pezzone sganciato da La Clinica Dischi ed Elle, proprio come un supereroe senza macchia, ci lascia il suo messaggio per farci capire che in fondo, se vogliamo, possiamo evitare la guerra e quelle maledette bombe semplicemente restando a fare l’amore. Il messaggio di Elle è semplice, diretto, schietto ed onesto, forse troppo, quasi fa paura ed in un mondo dominato da vane speranze e falsi eroi la sua canzone esplode come una bomba, prendendoci tutti in pieno e almeno per un po’ riportandoci in vita.

Il forte significato metaforico del testo di Elle è accompagnato da una base che spazia dal pop all’elettronico regalando un ritmo che mette allegria, cosa che per i tempi che corrono di certo non guasta, riuscendo a strapparci così un sorriso e forse anche una lacrima pensando a tutte quelle volte che non siamo rimasti a fare l’amore.

“Elle è la lettera più importante de La Clinica Dischi” perché al pari del suo omonimo “deathnotiano” ci ha visto lungo su molte cose, è dal suo laboratori infatti che sono state lanciate produzioni come quelle dei MOCA , cmqmartina, Apice o Altrove per citarne alcuni. Lui è un Alieno armato di sintetizzatori, lui è super synth e io sono già stato steso.



Di Giovanni Sgarlata

Nessun commento

Lascia un commento

Your email address will not be published.