Mi sono appena svegliato e dalla finestra entra appena qualche raggio di luce ma non credo di essere ancora pronto per la luce del sole. Resto qualche minuto in una sorta di limbo e senza saperne bene il motivo ripenso ad una canzone che ho ascoltate il giorno prima. Ricordo una voce soave e leggera che solcava l’aria e mi rendo conto che è quello di cui ho bisogno ora, ho bisogno di tempo, ritmo e forza.                                Telefono, spotify, “maldimare”, Anna Carol, ecco era proprio di questo che parlavo!!

“Evoluzione” è il nuovo EP di Anna Carol, una cantautrice che mischia jazz e pop e che io venga fulminato se questa non è la musica degli dei! Il nuovo lavoro della giovane cantante di Bolzano, come lei stessa ha raccontato, è frutto di un processo di cambiamenti e di evoluzioni appunto. Infatti dopo un periodo all’estero tra Germania, Inghilterra e Olanda Anna Carol torna in Italia e intraprende un percorso che la porta a pubblicare il suo primo album in Italiano.

Evoluzione è un album dalle molteplici sfaccettature che ha più chiavi di lettura, potrebbe essere un’analisi sull’amore e di come questo possa cambiarci oppure una riflessione introspettiva che crea un confronto con se stessi. In realtà penso che sia più l’unione di entrambi gli elementi. Il risultato finale sono dei testi mai scontati e pieni di figure in grado di stimolare la mente di chi ascolta. La traccia di chiusura dell’EP è Evoluzione,  una canzone di appena 1 minuto e 48 secondi in cui la cantante si chiede proprio cosa sia l’evoluzione tuffandosi nel fumo e galleggiando, come a voler dire che per evolversi a volte si deve fare un vero e proprio salto nel vuoto, lasciandoci una delle immagini più belle del suo EP.

Una delle tracce che più mi ha colpito è però “Maldimare”, una canzone in cui si mecolano sentimenti di rivolta e di libertà. Forse mi sono un po’ ritrovato in questo testo perché a volte anche io ho provato quella sensazione di sopraffazione riuscendo però a vincerla facendo ciò che amo, proprio come Anna Carol prova a rilanciarsi “scrivendo parti di se”.                                                                                                                           Ciò che però rende questo album unico sono le tonalità e il sound che si mixano in maniera perfetta con il timbro di Anna creando una vera propria sinfonia che spazia tra pop Jazz ed elettronico.

IL PERSONAGGIO

Anna Carol nasce a Bolzano il 27 febbraio 1992. Già molto giovane studia e si appassiona alla musica jazz. Frequenta masterclass fra cui quelle della New School for Jazz and Contemporary Music di NYC. Finite le scuole Anna Carol lascia l’Italia, studia ed esplora le scene musicali di Colonia, Londra e Rotterdam. In Olanda nasce il suo primo progetto musicale, Carol Might Know, con il quale pubblica il suo primo EP contente 5 canzoni in lingua inglese. Dopo una permanenza di 7 anni all’estero, il calore della terra natia la riporta a casa e la riavvicina alla scrittura in italiano.                                 La musica, caratterizzata da una forte componente pop, trova la sua unicità nella continua ricerca sonora e nella peculiare contaminazione di atmosfere soul, r&b ed elettroniche. Il suo singolo “Quando tornerai”, debutto in Italiano, è in uscita il 6 marzo 2020.

1 Commento

Lascia un commento

Your email address will not be published.